Territorio e popolazione

Estensione: 23 kmq

Altitudine: a Piazza Bocchini è di 380 mslm, in piazza Risorgimento è di 400 mslm, in Piazza San Rocco è di 435 mslm, il punto più alto del territorio in località Toppa mslm 497, punto più basso 140 mslm in prossimità del fiume Calore nelle vicinanze della provinciale Recupo – Apice F.S.140 mslm;
Classificazione sismica e climatica
Le zone sismiche assegnate al territorio comunale di San Giorgio del Sannio per la normativa edilizia e la zona climatica per la regolamentazione degli impianti termici.

Classificazione sismica di San Giorgio del Sannio
La classificazione sismica del territorio nazionale ha introdotto normative tecniche specifiche per le costruzioni di edifici, ponti ed altre opere in aree geografiche caratterizzate dal medesimo rischio sismico.

In basso è riportata la zona sismica per il territorio di San Giorgio del Sannio, indicata nell’Ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri n. 3274/2003, aggiornata con la Delibera della Giunta Regionale della Campania n. 5447 del 7.11.2002.

Zona sismica

1
Zona con pericolosità sismica alta.
Indica la zona più pericolosa dove possono verificarsi forti terremoti.

I criteri per l’aggiornamento della mappa di pericolosità sismica sono stati definiti nell’Ordinanza del PCM n. 3519/2006, che ha suddiviso l’intero territorio nazionale in quattro zone sismiche sulla base del valore dell’accelerazione orizzontale massima su suolo rigido o pianeggiante ag, che ha una probabilità del 10% di essere superata in 50 anni.

Zona
sismica
Fenomeni riscontrati Accelerazione con probabilità di superamento del 10% in 50 anni
1 Zona con pericolosità sismica alta.
Indica la zona più pericolosa, dove possono verificarsi forti terremoti.
ag ≥ 0,25g
2 Zona con pericolosità sismica media, dove possono verificarsi terremoti abbastanza forti. 0,15 ≤ ag < 0,25g
3 Zona con pericolosità sismica bassa, che può essere soggetta a scuotimenti modesti. 0,05 ≤ ag < 0,15g
4 Zona con pericolosità sismica molto bassa.
E’ la zona meno pericolosa, dove le possibilità di danni sismici sono basse.
ag < 0,05g

Classificazione climatica di San Giorgio del Sannio
La classificazione climatica dei comuni italiani è stata introdotta per regolamentare il funzionamento ed il periodo di esercizio degli impianti termici degli edifici ai fini del contenimento dei consumi di energia.

La fascia climatica per il territorio di San Giorgio del Sannio è riportata in basso:

Zona climatica

D
Periodo di accensione degli impianti termici: dal 1 novembre al 15 aprile (12 ore giornaliere), salvo ampliamenti disposti dal Sindaco.
Gradi-giorno

1.762
Il grado-giorno (GG) di una località è l’unità di misura che stima il fabbisogno energetico necessario per mantenere un clima confortevole nelle abitazioni.
Rappresenta la somma, estesa a tutti i giorni di un periodo annuale convenzionale di riscaldamento, degli incrementi medi giornalieri di temperatura necessari per raggiungere la soglia di 20 °C.
Più alto è il valore del GG e maggiore è la necessità di tenere acceso l’impianto termico.

Il Decreto del Presidente della Repubblica n. 412 del 26 agosto 1993 ha suddiviso il territorio italiano nelle seguenti sei zone climatiche che variano in funzione dei gradi-giorno, indipendentemente dall’ubicazione geografica:

Zona
climatica
Gradi-giorno Periodo Numero di ore
A comuni con GG ≤ 600 1° dicembre – 15 marzo 6 ore giornaliere
B 600 < comuni con GG ≤ 900 1° dicembre – 31 marzo 8 ore giornaliere
C 900 < comuni con GG ≤ 1.400 15 novembre – 31 marzo 10 ore giornaliere
D 1.400 < comuni con GG ≤ 2.100 1° novembre – 15 aprile 12 ore giornaliere
E 2.100 < comuni con GG ≤ 3.000 15 ottobre – 15 aprile 14 ore giornaliere
F comuni con GG > 3.000 tutto l’anno nessuna limitazione